App Italy entra nel mercato albanese.

La Generazione Z, è la generazione dei nati tra il 1997 e il 2012. Secondo AstraRicerche passa anche 9 ore al giorno su smartphone, tv, laptop, desktop, tablet per vedere video, ascoltare musica e fare acquisti. Una generazione attenta alla sicurezza e alla propria privacy. Non siamo più in un mercato digitale, siamo nel mercato punto e basta. Occorre adeguarsi o si è fuori.
App Italy apre in Albania e lavora a livello europeo offrendo analisti e professionisti in grado di fornire, a chiunque voglia fare impresa oggi, quelli che sono definiti i fondamentali: web site, Seo e App. Incontriamo l’Amministratore Delegato, Andrea Nepi.

 

Andrea, di cosa si occupa App Italy? 

App Italy nasce come una società di sviluppo di applicazioni per Android e iOS ma nel corso degli anni abbiamo arricchito l’offerta digitale. Sviluppiamo software in cloud che spaziano dalla contabilità alla gestione del personale; applicazioni mobile e ottimizzazione Seo oltre alla realizzazione di siti web e e-commerce.

Cos’è un app e perché è sempre più al centro del business aziendale?

L’app è un ausilio che ci aiuta a semplificare la vita quotidiana. Ad esempio nel fare la spesa, tenere sotto controllo il nostro conto bancario, fare acquisti, investire i nostri risparmi, incontrare nuove persone. Chiunque faccia impresa deve risolvere un problema e offrire la soluzione al proprio cliente in qualsiasi momento e ovunque esso si trovi.

Il nostro lavoro è quello di sviluppare per i nostri clienti un’applicazione in grado di automatizzare i processi e soddisfare i loro clienti. Un doppio vantaggio per l’imprenditore che spesso si trova a lavorare meno e con maggiore qualità. 

Chi sono i tuoi clienti?

I nostri clienti sono aziende ma anche privati che vogliono sviluppare una nuova idea di business, approfittando dei costi sicuramente minori rispetto ad un negozio fisico.

Quando hai iniziato il processo di internazionalizzazione della tua azienda e perché hai scelto l’Albania?

Ho scelto l’Albania per la bassa pressione fiscale e la facilità nell’apertura di una società. Parlano l’italiano correttamente e hanno una visione che è in linea con il nostro core business: leggi sui digital nomads, pressione fiscale quasi a zero per le aziende tecnologiche, insomma sono proiettati al futuro. E poi gli albanesi sono accoglienti come pochi altri popoli europei.

Obiettivi futuri.

Lavoriamo duramente per rendere la nostra Software House sempre al passo con il mercato che viaggia ad una velocità impressionante. Infatti, investiamo tanto nella formazione del nostro team e sviluppiamo software in grado di anticipare le richieste del mercato. Crediamo molto nel mercato albanese e di certo potenzieremo la nostra presenza qui.

 

About Redazione

Check Also

La rubrica di Mario Tonucci sulla Fintoken act.

La “rubrica di Mario Tonucci”. Il noto Avvocato, Fondatore di Tonucci&Partners inaugura il suo spazio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *