KIKO’ NALLI IN ALBANIA CON BAMBOOKI’

Kikò Nalli, tra i 10 Hair Stylist più richiesti in Europa e nel mondo, vincitore dell’ ST. Oscar della Moda 2021 e inventore di Bambookì, sbarca in Albania per presentare la sua linea di prodotti per Hair Stylist con una serie di masterclass che partiranno da Tirana il 31 gennaio.

Kikò, com’è nata l’idea di organizzare questo grandissimo evento in Albania?
Sono davvero felice di poter portare tutta la mia esperienza di livello mondiale nei Balcani soprattutto perché questo popolo è molto vicino e sempre attento a tutto ciò che l’Italia propone. L’idea di fare questa grande Masterclass è nata grazie ad un mio amico, Christian Macario, compagno di una delle professioniste che mi assiste in tutto il mio progetto, Ndoja Bianka, albanese e grande conoscitrice del mio mondo. Insieme ad un’altra professionista Cristina Morrone.

Ad oggi si sono registrati diverse centinaia di partecipanti provenienti da tutto il paese. Numeri che denotano un grande fermento intorno al tuo Brand ma anche il forte entusiasmo degli albanesi nell’apprendere da uno dei migliori professionisti mondiali.
Appena si è accesa la macchina organizzativa, l’entusiasmo è stato travolgente da parte di tutti. Pur avendo già assaporato i successi avvenuti in ogni parte d’Europa e non solo, cito la Spagna, l’Inghilterra, l’America del Sud, America del nord, Francia, la Svizzera e tutti gli altri paesi che hanno scoperto la mia nuova tecnica Bambooki’, ho trovato inusuale questa energia che gli albanesi ci hanno subito trasmesso. Infatti, fin da subito le iscrizioni sono state prese d’assalto e questo ci ha fatto davvero comprendere che il  popolo albanese ha una gran voglia di apprendere e formarsi ad altissimo livello.

Il tuo è un volto noto in Italia dove hai partecipato a diversi programmi Tv di successo. Ma anche all’estero hai stretto collaborazioni importanti, ce ne parli?
Sono molti anni che lavoro in tv per portare in alto il nostro settore e la cosa sinceramente piace perché il mio modo di essere semplice e vero arriva e trascina tutti nel nostro meraviglioso mondo del hair style. Le mie collaborazioni professionali sono tutte improntate sul benessere essendo un profondo conoscitore del mondo della moda.

Imprenditore di successo ma anche scrittore ed inventore del BambooKì. Qual’è il tuo segreto?
Sono un imprenditore del benessere, della moda e soprattutto un uomo curioso e scrupoloso che non lascia nulla al caso. Il mio segreto? Sentirmi sempre parte di un gruppo e dialogare con chi mi si pone davanti cercando di carpire anche un piccolo gesto e farlo mio trasformandolo in opportunità di business. 

Anche nel mio libro, che è diventato un “best seller”, parlo di rimedi naturali per la cura dei capelli. Gli ingredienti della nostra cucina, infatti, si trasformano in maschere, impacchi, creme e lozioni per coccolare i nostri capelli. Un tesoro inesauribile di formule non magiche ma quotidiane, per riportare a una forma perfetta quelle chiome che sono una parte così irrinunciabile della nostra bellezza. Rimedi semplici, economici, genuini, utilizzando ingredienti naturali come una crema all’avocado, un decotto al rosmarino, un centrifugato di mele e arance, un uovo sbattuto..

Il Bambookì Play Color, invece, è nato dopo anni di studio che ha rivoluzionato completamente i metodi tradizionali della schiariture. Avrete modo di scoprirne le potenzialità all’evento del 31 gennaio presso il Rogner Hotel..

Quali sono i progetti futuri in Albania?  Pensi che il Paese delle Aquile possa essere l’Hub ideale per lanciare il tuo brand in tutti i Balcani?
Il brand Bambooki’ nei Balcani sarà un ponte tra Italia e Albania per scoprire insieme che ogni popolo può essere parte integrante di un progetto e quando proverete i miei prodotti e il mio nuovo meccanismo di colorazione rimarrete piacevolmente sorpresi perché dentro ad ogni mio progetto professionale c’è un pezzo del mio cuore ed il mio cuore è per chi sa curarlo ..

About Redazione

Check Also

LUCIA CATALANO, CEO DI WISDOM UNIVERSITY

La copertina di aprile di Albania Economia la dedichiamo a Lucia Catalano, CEO di Wisdom …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *